L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Lecce ha incontrato il Direttore Generale dell’ASL di Lecce dott. Narracci

, ,

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Lecce ha incontrato nei giorni scorsi il Direttore Generale dell’ASL di Lecce dott. Ottavio Narracci.

L’Ordine ha rammentato che “è impegnato da anni a sostenere, fornendo contributi ed idee, le politiche sanitarie e sociali della provincia con l’obiettivo di renderle più adeguate alle necessità della collettività, con particolare attenzione verso i cittadini più bisognosi di cure ed assistenza”.

 

Il presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Lecce dott. M. Antonazzo (a sinistra) e il Direttore Generale ASL Lecce dott. O. Narracci (a destra) 

Tra le questioni più rilevanti trattate nel corso dell’incontro:

  • istituzione posizioni organizzative per l’articolazione del Servizio Infermieristico nei PP.OO, DDSS e Dipartimenti dell’ASL LE;
  • elaborazione di un regolamento aziendale che disciplini la dirigenza infermieristica;
    rielaborazione  del sistema degli incarichi gestionali con la ridefinizione dei coordinamenti infermieristici;
  • contrasto all’esercizio abusivo della professione infermieristica e lavoro nero;
  • istituzione dei nuovi modelli di assistenza per intensità di cure;
  • realizzazione in tutta l’ASL di U.D.I. (Unità di degenza a gestione infermieristica)
  • garanzia della presenza dell’Infermiere Pediatrico/Vigilatrice d’Infanzia (D.M. 70/1997) nelle UU.OO. di pediatria e UTIN;
  • garanzia di una corretta programmazione del fabbisogno infermieristico e delle figure di supporto al fine di poter erogare un’assistenza infermieristica adeguata ai bisogni assistenziali stimati su dati epidemiologici;
  • istituzione degli ambulatori infermieristici negli ospedali e sul territorio, al fine di migliorare l’accessibilità e la fruibilità dei servizi di assistenza infermieristica;
  • potenziamento dei servizi territoriali e domiciliari infermieristici per sviluppare specifici interventi di educazione alla salute per le famiglie (prevenzione), educazione sanitaria ed educazione terapeutica per gli assistiti (cura e riabilitazione)
  • istituire in ogni pronto soccorso l’infermiere See and Treat
  • continuare con il percorso già cominciato dell’obbligatorietà dell’iscrizione all’albo dei dipendenti dell’ASL LE.

Alla fine dell’importante incontro l’Ordine delle Professioni Infermieristiche della provincia di Lecce ha rinnovato la piena disponibilità e collaborazione per intraprendere percorsi condivisi ed a cooperare per l’auspicata, quanto necessaria, svolta del cambiamento capace di generare salute per tutti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *